in ,

Georgia Costanzo: la pittura per esprimere me stessa

Non voglio fare programmi… diciamo che mi aspetto di tutto!
georgia costanzo: la pittura per esprimere me stessaQueste parole racchiudono lo spirito creativo di Georgia Costanzo, catanese, mamma, pittrice e lavoratrice.
Il suo incontro con il mondo della pittura può essere definito un percorso naturale. L’arte come espressione di se stessi e luogo dove ritrovarsi.
Noi abbiamo visto alcuni dei suoi dipinti e lasciano trasparire le emozioni di un’anima che ha saputo interpretare le sensazioni dipingendole sul telo bianco della propria sensibilità.
Gioca con i colori, i tratti e le linee, disegna, immagina, crea. La sua tecnica è mista: olio o acrilico su tela o su tavola, pennelli e spatole per un tipo di pittura contemporanea poco ordinata, a volte pulita altre più sporca e imprecisa.
Volti e dettagli della figura umana, in particolare della donna, che nascono dal bisogno di riprodurre la realtà attraverso iper-realismo e tocchi di colore. georgia costanzo: la pittura per esprimere me stessa
[ad id=”43″]
PARLACI UN PO’ DI TE…
Sono nata e cresciuta a Catania, dove ho studiato e fatto la maggior parte delle mie esperienze formative e lavorative, pur non rinunciando a qualche piccola parentesi in città come Londra e Roma, mete importanti per il mio percorso personale.
COME TI SEI AVVICINATA AL MONDO DELLA PITTURA? COME E QUANDO È NATA QUESTA TUA PASSIONE?

Già da piccola amavo disegnare e soprattutto ritrarre i volti delle persone a me care. Ho frequentato l’Istituto Statale d’Arte di Catania e conseguito una laurea in comunicazione, frequentato corsi e workshop di grafica ed arti visive cercando sempre di allargare i miei orizzonti senza mai perdere di vista la mia principale passione: l’arte e le sue innumerevoli espressioni che nel corso del tempo hanno permesso di esprimere me stessa.

georgia costanzo: la pittura per esprimere me stessaL’ARTE È ANCHE UN MODO PER ESPRIMERE QUALCOSA CHE SI HA DENTRO?

Credo che l’arte sia una delle migliori espressioni dell’animo umano. Grazie ad essa sono riuscita più volte a conoscere me stessa, ritrovandomi e perdendomi e a fare delle mie debolezze dei punti di forza sui quali costruire il mio carattere.

DONNA, MAMMA, LAVORATRICE, COME RIESCI A CONCILIARE TUTTI QUESTI ASPETTI DELLA TUA VITA E A COSA HAI DOVUTO RINUNCIARE?

Non è molto semplice conciliare il tutto. Anche se momentaneamente il mio lavoro lo permette, la vita da mamma assorbe completamente le mie giornate permettendomi di ritagliare solo piccoli spazi. A cosa rinuncio? Beh, sicuramente a tutto ciò che oggi è superfluo e che un tempo riempiva la mia vita… cose che sostituisci volentieri quando ami dedicarti alla tua famiglia.

 

 COME VEDI IL RUOLO DELLA DONNA OGGI E COM’È CAMBIATO SECONDO TE NEGLI ULTIMI 20 ANNI?

Provo a rispondere guardando mia madre. Sicuramente sono cresciuta con un modello di grande moglie e mamma, dedita alla casa e alla famiglia. Oggi prima di essere moglie e mamma vogliamo soprattutto sentirci donne, indipendenti e intraprendenti, capaci di portare a casa quel successo professionale un tempo tipico dell’uomo, per sentirci complete e allo stesso livello, anche se non sempre tutto ciò riesce a dare risultati positivi.

COSA NE PENSI DELLE NUOVE TECNOLOGIE? VANTAGGI O SVANTAGGI NELLA LORO INTERAZIONE CON IL MONDO DELL’ARTE?

Questa è l’era digitale, l’era in cui non si comunica se non attraverso l’uso della tecnologia. Sicuramente la società cambia e ci permette di esprimerci attraverso nuove forme di comunicazione, un bene per chi ha tanta voglia di far conoscere ciò che è in grado di fare, bisogna a mio avviso considerare sempre i limiti entro i quali agire e non esagerare.

COME INTERAGISCONO FRA LORO GLI ARTISTI? CI SONO PIÙ UOMINI O DONNE?

Chiunque può essere un artista. Pablo Picasso sosteneva che ogni bambino è un artista, da lì poi chi continua ad esserlo e chi no. Ho incontrato gente diversa nel mio cammino artistico, uomini e donne dotati di un talento tale da suscitare in me ammirazione e stima. Non importa il sesso o l’età, ma ciò che siamo in grado di comunicare attraverso l’arte.

 

COSA STAI PREPARANDO IN QUESTO PERIODO, QUALI SONO I TUOI PROGETTI?

Al momento sono un po’ in stand by, o meglio impegnata su altri fronti… ma continuo a seguire l’ispirazione e creare ogni volta che ne sento l’esigenza. Ho intenzione di allargare la mia produzione artistica e farla conoscere magari attraverso una mostra…

A PROPOSITO DI MOSTRE, SAPPIAMO CHE QUESTA DOMENICA, 2 APRILE, ESPORRAI ALCUNE TUE OPERE IN UN LOCALE CATANESE. VUOI DIRCI QUALCOSA DI PIÙ?

Sì, ci sarà una mostra di alcuni miei dipinti al MA, in via vela 6. Mi è stato proposto e mi son detta perché no… chi lo sa…

georgia costanzo: la pittura per esprimere me stessaQUAL È IL SEGRETO PER ESSERE UNA DONNA VERA?

E chi può dirlo?… Non credo che ci sia un segreto per essere una donna vera, credo soltanto che una donna debba essere se stessa il più possibile ed esprimersi nel modo più spontaneo e semplice.

VUOI REGALARCI UNA TUA PERLA? UN AFORISMA O UNA FRASE CHE RISPECCHI TE?

“Ciò che emanate con i pensieri, le emozioni, le immagini mentali e le parole, lo attraete nella vostra vita.”

STAI PER DIVENTARE DI NUOVO MAMMA CHE EMOZIONI PROVI? E COME QUESTE SI RIFLETTONO NELLE TUE CREAZIONI?

È un momento molto importante e impegnativo della mia vita. Diventare mamma per la seconda volta vuol dire riuscire ad amare e a dare molto di più ogni giorno.
È in momenti così ricchi di emozioni che spesso riesco a dare il meglio di me, chissà che magari esce fuori qualcosa di importante…

[ad id=”43″]
 Non vi resta allora che andare a conoscere quest’artista Domenica 2 aprile al MA, via vela 6 Catania, per assaporare le infinite suggestioni impresse su una tela bianca colorata di una parte di sè.
 georgia costanzo: la pittura per esprimere me stessa

Crema vegana di cioccolato all'avocado

Crema vegana di cioccolato all’avocado

gel di aloe vera

Gel di Aloe vera: rimedio naturale fai da te