in ,

Eva Agostinelli è inarrestabile, la tap dance adesso arriva anche online

Eva Agostinelli sito

Care amiche di SegretoDonna, qualche tempo fa avevamo fatto due chiacchiere con la tap dancer Eva Agostinelli, che ci aveva spiegato in cosa consisteva esattamente la sua professione.

Oggi Eva è tornata a chiacchierare con noi per parlare del difficile periodo durante il lockdown per la sua attività. Ma lei non si è persa d’animo, si è reinventata per far crescere la sua attività attraverso delle video lezioni online e ha sfruttato il tempo a disposizione per creare il suo sito internet.

Eva Agostinelli sitoCiao Eva, noi ci conosciamo già. Qualche tempo fa ci hai parlato della tua attività di tap dancer. A proposito, come procede?Eva Agostinelli sito

Ciao Sophi, ben trovata! Beh, devo dire che nonostante il periodo particolare che stiamo attraversando il Tap procede molto bene, anzi direi che questo è stato un anno di grande soddisfazione e crescita in tutti i sensi, decisivo. Nuovi allievi, nuove collaborazioni e al tempo stesso scelte mirate a rafforzare la mia identità professionale. La comunità cresce!

Il lockdown ti ha costretta a rivedere un po’ la tua attività. Come hai vissuto questo periodo?

È stata dura, ma fin dai primi giorni del lockdown ho fatto il possibile per tenere alto lo spirito di tutti gli studenti che, da un momento all’altro, si sono trovati senza lezioni. Questo è stato fonte di entusiasmo anche per me, ci siamo incoraggiati a vicenda. Non sono mancate dapprima videochiamate di gruppo, video con nuovi esercizi, challenge che mi suggeriva la quarantena (ad esempio interpretare il ritmo di un piccione che ogni mattina tubava alla mia finestra), poi dirette streaming e infine lezioni online di gruppo e private. Ho inoltre portato avanti progetti con tap dancer e musicisti di tutta Italia e sono nati dei lavori interessanti, molti dei quali già sui social. Infine ho studiato musica, approfondito la storia del Tap e del Jazz, scritto articoli e messo a posto l’archivio dei miei spettacoli dal 1988. Così c’è finalmente stato il tempo per creare il mio sito internet, fresco di pubblicazione.

Eva Agostinelli sitoCome mai hai scelto di puntare sulla realizzazione di un sito?

Credo che sia molto importante per completare la propria visibilità avere un sito personale in cui convergono tutte le informazioni che si trovano “sparpagliate” in rete.

E senza svelare troppo, ho inserito dei contenuti sulla mia formazione, sui miei corsi e sulla Tap Dance che saranno costantemente aggiornati e pubblicizzati.

Hai parlato di video con esercizi e lezioni online. Nel sito si trova qualcosa in tal senso?

Viste le molte richieste, ci sarà una parte del sito dedicata alla didattica a cui si accederà mediante password e che permetterà agli interessati di scegliere gli esercizi in base al proprio livello (da principianti assoluti ad avanzato). Inoltre dal sito si accederà al form per prenotarsi a lezioni online tramite la piattaforma Zoom, la novità dell’ anno.

Eva Agostinelli sitoCom’è nata l’idea delle lezioni online?

L’idea è nata in quarantena, come dicevamo, trattandosi anche dell’ unica alternativa possibile per continuare a lavorare. Una volta presa dimestichezza con questo strumento, che in realtà è già da tempo utilizzato, si è rivelato vincente. Ero scettica all’inizio e invece devo dire che funziona.

Il Tap si può praticare anche sul posto, concentrandosi maggiormente sulla parte ritmica e con una pedana in legno, è fatta. Quest’ultima, tuttavia, non è essenziale: abbiamo ballato tanto anche con le scarpe da ginnastica per non fare rumore o per avere più spazio, qualcuno ha usato un tagliere, qualcun’ altro la prolunga del tavolo inutilizzata. L’ importante è essere pronti a tutto, come sa bene ogni tap dancer che non dimentica le proprie origini per le strade di Chicago o New York! Hanno seguito e seguono le lezioni anche nuovi allievi e, a dirla tutta, molti dei già affezionati hanno studiato di più, sia per il maggior tempo a disposizione, sia per la maggior attenzione che la lezione online richiede. E ci sono state grandi e inaspettate emozioni.

Eva Agostinelli sitoCome funziona ciascuna lezione, può accedere chiunque?

Come per tutte le lezioni che tengo, faccio un riscaldamento ritmico, esercizi tecnici e coreografia. Inoltre prima della lezione invio un warm up di stretching preparatorio. Si può scegliere di fare una o più lezioni (sono previsti pacchetti), individuali o in gruppi di minimo 3 persone.

Le lezioni sono aperte a tutti, bambini, ragazzi e adulti di qualsiasi livello, anche principianti assoluti. Per la prossima stagione ci saranno delle novità anche per i più piccoli: il pre-tap dai 3 ai 5 anni, tap per bambini di tutte le età e laboratori per disabili. Seguitemi per rimanere aggiornati su tutte le novità.

A chi sono rivolte queste lezioni?

Credo che le lezioni online completino i servizi che offro, dando la possibilità di studiare ad allievi che abitano fuori Firenze o hanno difficoltà a seguire un corso, magari per motivi di tempo o altro. Adesso ho persone che mi seguono addirittura dalla Spagna e dall’Inghilterra, un risultato che neanche immaginavo. Da necessità, la lezione a distanza è diventata una nuova proposta per chi vuole studiare, destinata a rimanere in vita anche fuori dal periodo di emergenza.

Lezioni online e lezioni in sala: cosa cambia?

Non c’è dubbio che la magia di suonare insieme rimanga il miglior modo per apprendere il Tap. Tutto ciò che è composizione, scambio e groove deve avvenire nello stesso attimo fisico, temporale e spaziale e sarà sempre così. E in tal senso ho il privilegio di lavorare al Renny, centro multiculturale in via Baracca 1F a Firenze, sede dei corsi Tuballoswing e di molti altri corsi, che amo definire la mia seconda casa, dove tutti, artisti, insegnanti, studenti, possiamo esprimerci al meglio. La tecnologia ci può aiutare a superare certi limiti, ma la musica si fa condividendo dal vivo e lo abbiamo visto con la ripresa dei corsi dopo il lockdown, più numerosi di prima e animati da un’autentica gioia di ritrovarsi. Certo è che con le lezioni online si può fare un ottimo lavoro ugualmente e non ci sono più scuse se manca la possibilità di studiare tap per qualsivoglia motivo!!

Perciò vi aspetto su www.evaagostinellitapdance.com e naturalmente in sala o online per continuare a ballare insieme!

Cosa aspettate allora? Andate a dare un occhio al sito di Eva e guardate tutte le offerte e novità che ha da proporvi. Continuate a seguirci su SegretoDonna.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Sophi Campailla

Scritto da Sophi Campailla

Denunciare compagno violento

La pizza della salvezza, finge di ordinare una pizza e fa arrestare il compagno violento

Bambini capricci trucchetti

Il tuo bambino va in preda ai capricci? Ecco 7 trucchetti per gestirlo al meglio