novembre 16, 2018

Perdi peso in due giorni con la dieta senza sale

Quante volte hai desiderato perdere peso in poco tempo e senza stress? Sebbene agli occhi di molti possa sembrare un desiderio impossibile, la soluzione c’è ed è a portata di tutte: la dieta senza sale.

Piace alle donne non solo perché è rapida e indolore, ma anche perché, oltre ai chili di troppo, elimina anche la cellulite. Com’è risaputo, infatti, il sale trattiene i liquidi nei tessuti. In questo modo il drenaggio dei liquidi viene ostacolato e, proprio per questo, compare la tanto temuta cellulite. dieta iposodica funziona

sale cucina ricette

Studi scientifici hanno dimostrato che il fabbisogno giornaliero di sodio è di 1 grammo, mentre l’italiano medio ne consuma dai 10 ai 12 grammi.

Il menu iposodico dunque prevede non solo che non venga aggiunto sale agli alimenti ma anche che vengano assunti alimenti che ne sono poveri.

È ricco dunque di frutta e verdura di stagione, legumi e cereali, mentre sono carenti formaggi e carne rossa.

La dieta iposodica funziona davvero?

La dieta iposodica prevede un menu da consumare per due giorni, una volta a settimana.

ricette senza sale

Il primo giorno, per colazione, opta per un caffè d’orzo senza zucchero, due fette biscottate e una fetta di ananas. Per spuntino consuma due fette di ananas.

Per pranzo puoi mangiare una porzione di gnocchi con pomodoro e basilico, una fettina di petto di pollo al limone e un’insalata mista.

A merenda potrai dissetarti con una gustosissima spremuta d’arancia.

Per cena mantieniti leggera con un passato di verdure.


Passiamo adesso al menu del secondo giorno. La colazione non varia molto, anche per il secondo giorno hai in menu un caffè d’orzo – rigorosamente senza zucchero – e due fette biscottate integrali.

Anche lo spuntino del secondo giorno è lo stesso: due fette di ananas.

Per pranzo una porzione di riso in bianco e un’insalata di finocchi. A merenda una spremuta d’arancia, a cena minestrone di verdure e un’insalata mista.

La dieta iposodica funziona davvero, perché libera l’organismo ed è facile da seguire senza sgarrare.

Sale: alcuni consigli

In generale, vi sono alcuni elementi che è meglio evitare per mantenere al giusto livello l’apporto di sale. I salumi, per esempio, vanno consumati con moderazione. Lo stesso vale per i condimenti che contengono sia sodio che glutammato monosodico, contenuto nei dadi da cucina, nella salsa di soia o nella senape. dieta iposodica funziona

salumi sale

Per ricevere ogni giorno nuovi consigli di bellezza continua sempre a seguirci su SegretoDonna.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi