in ,

Caso Olesya Rostova: arrivano le scuse del conduttore. La reazione dell’avvocato Frazzitta

Denise Pipitone verità Russia

Ha fatto parecchio discutere il modo in cui è stata gestita dalla tv russa la vicenda del caso del presunto ritrovamento di Denise Pipitone, dopo che una ventenne russa – Olesya Rostova – ha fatto un appello per ritrovare i suoi genitori.Denise Pipitone verità Russia

La tv russa ha manipolato l’intera vicenda, spettacolarizzando un dramma familiare che Piera Maggio e Pietro Pulizzi – genitori di Denise –  e il loro avvocato – Giacomo Frazzitta – stanno vivendo ormai da 17 lunghi anni.

Dopo il confronto tra il gruppo sanguigno di Denise Pipitone e quello di Olesya Rostova – mandato in onda dalla tv russa tra buste e indovinelli che hanno gridato allo scandalo e allo sgomento – è emerso che la ragazza russa non è la bambina scomparsa a Mazara Del Vallo.

Le scuse del conduttore russoDenise Pipitone verità Russia

Il conduttore della trasmissione russa, Dmitry Borisov, dopo essere venuto a conoscenza dell’indignazione di tutta Italia per come è stata gestita una questione delicata come quella riguardante Denise Pipitone, ha voluto porre le sue scuse a mamma Piera e all’avvocato Frazzitta.

Denise Pipitone verità Russia

In un video postato su Instagram, infatti, il conduttore – che parla abbastanza bene l’italiano – ha voluto rivolgere le sue scuse a chi è vicino a Denise Pipitone e a tutta Italia per quanto accaduto nel suo programma. Inoltre ha spiegato anche le motivazioni dietro le scelte prese per lo svolgersi della trasmissione:

“Non avevamo assolutamente idea che Olesja potesse essere al centro di tanta attenzione in tutta Italia. Dopo la prima puntata abbiamo ricevuto molte chiamate dai nostri telespettatori, anche da regioni remote del nostro paese. Per tutto questo tempo il nostro team ha viaggiato in diverse città raccogliendo informazioni. Diverse famiglie erano assolutamente sicure che Olesja fosse una loro parente. Stavamo aspettando i risultati dei test del DNA e il ritorno di Olesja a Mosca per poter continuare le ricerche.Denise Pipitone verità Russia

Non abbiamo il diritto di divulgare informazioni riservate senza il permesso di Olesja. Non appena è tornata ed ha acconsentito, ha fatto subito l’esame del gruppo sanguigno, come richiesto dal rappresentante della signora Maggio ed è tornata nel nostro studio dove ha parlato con l’avvocato della famiglia, che è stato il primo a conoscere il risultato e l’attesa per la famiglia era finita”.

L’avvocato non accetta le scuse

Inutile dire che l’avvocato Frazzitta è rimasto profondamente indignato dal modo di gestire una vicenda così delicata, affermando di essere andato in quella trasmissione solamente per sapere subito la verità:

“Dire che si è trattato di una trasmissione trash è un eufemismo. Hanno voluto mettere in piazza il dolore e le vite spezzate delle persone senza alcun rispetto. Ho accettato di andare in quella trasmissione e di metterci la faccia solo perchè volevamo sapere subito la verità. Adesso basta”.

Poi in collegamento con la Vita in Diretta ha commentato le scuse del conduttore russo, affermando che non ne è felice perchè si tratta ancora di speculazione sulla vicenda:

“Ma quale piacere, in realtà è l’ennesima speculazione. Hanno cercato ancora di cavalcare l’onda mediatica, era evidente che fosse questo l’intento. Anche perché ha detto delle cose che insomma erano evidentemente false. C’è dietro a questo mio intervento una settimana estenuante di accordi scritti e non scritti, poi cambiati. L’avvocato che dice una cosa e poi un’altra. Pesantezza, pesantezza. Fortuna che è finito”.Denise Pipitone verità Russia

Denise Pipitone verità Russia

Mamma Piera Maggio ha voluto commentare l’intera vicenda, ringraziando chi le è stata vicino e affermando di voler continuare la sua battaglia nella ricerca della figlia Denise:

“Ci abbiamo sperato senza mai perdere quella sana lucidità che dall’inizio della segnalazione abbiamo avuto, l’esser cauti. Sono stati giorni difficili, pieni di tensione. Adesso continueremo nella nostra battaglia come abbiamo sempre fatto. Denise è diventata la figlia di tutta Italia e va cercata. Ringraziamo di cuore tutti per l’affetto e vicinanza ricevuta”.

Una ferita che si riapre per Piera Maggio e una gestione indecorosa da parte di una tv russa intenzionata a fare solo share. Continuate a seguirci su SegretoDonna.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Sophi Campailla

Scritto da Sophi Campailla

vaccino rischio trombosi

Astrazeneca, Aifa informa sui rischi di trombocitopenia e disturbi della coagulazione del vaccino

Vendite dettaglio Codacons

Vendite al dettaglio, Codacons: ripresa febbraio insufficiente, gap con periodo pre-crisi ancora altissimo