in ,

La notte di San Lorenzo: 7 curiosità sull’appuntamento più magico e romantico di sempre!

Curiosità notte stellata san lorenzo

La notte di San Lorenzo, soprattutto quest’anno, pare essere uno degli appuntamenti estivi più desiderati dopo la quarantena. Ma vi siete mai chiesti per esempio le stelle cadono proprio oggi? E cosa c’entra proprio questo Santo? Scopriamo insieme tutte le curiosità sulla notte più romantica e magica dell’anno! Curiosità notte stellata san lorenzo

Il giorno più romantico

Per le coppie innamorate pare essere questo evento il più romantico di sempre. Sarà per il silenzio, per le luci che tagliano il cielo blu, l’illusione di poter esprimere un desiderio, chissà… in ogni caso tale notte è considerata la più suggestiva.

Le stelle cadenti

Dire “stelle cadenti” è del tutto sbagliato, poiché in realtà ciò che noi vediamo sciare in maniera luminosa non sono vere stelle, bensì meteore, o ancora meglio chiamarle Perseidi. Le Perseidi portano tale nome perché sono originate dal dentro della costellazione dedicata a Perseo, l’eroe greco che ha sconfitto la spaventosa Medusa.

La data ufficiale Curiosità notte stellata san lorenzo

Per convenzione si è scelto come giorno simbolo il 10 agosto, ma a dire il vero a causa dello slittamento delle posizioni equinoziali, pare che il calendario astronomico sia slittato di circa due ogni secolo. Pertanto, il picco di stelle cadenti quest’anno sarà il 12 agosto, ma la sua magia continuerà fino alla vigilia di Ferragosto.

Il numero di stelle

In questi giorni si ha un aumento di possibilità di vedere stelle cadenti (con annessi desideri) di circa l’80 per cento. Per tale motivo in condizioni favorevoli in essere umano potrebbe arrivare a vedere anche più di cento stelle all’ora!

Il santo Curiosità notte stellata san lorenzo

Gli agiografi affermano essere San Lorenzo il titolare della necropoli di Roma, quella in via Tiburtina. Questo santo è morto martire cristiano durante il regno dell’imperatore Valeriano. Alcuni dicono non sia vera la storia della sua morte, (bruciato vivo). In ogni caso è proprio la credenza di tale sua modalità di morte (avvenuto nel 258 d.C.) a renderlo il santo del giorno, poiché le stelle cadenti non sono altro che carboni ardenti. Insomma, la similitudine con la sua presunta morte è inevitabile.

Curiosità notte stellata san lorenzo

Le lacrime Curiosità notte stellata san lorenzo

Altre interpretazioni dicono che le stelle cadenti non sono altro che le lacrime che il santo ha versato durante il supplizio. Tali lacrime sono anche state citate nella poesia di Giovanni Pascoli (il 10 agosto), un componimento poetico bellissimo e dedicato al padre morto, o meglio dire fucilato nel 1867. Tale padre portava in dono in mano due doni, due bambole alle sue figlie.

Sguardo a Nord-Est

Per meravigliarsi al massimo di tale spettacolo, on vi serve un telescopio, ma semplicemente dovete rivolgere il vostro in un punto buio e n direzione Nord Est meglio ancora se nelle prime dell’alba. Curiosità notte stellata san lorenzo

Continuate a seguirci sempre qui, su: SegretoDonna!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Borse Tiffany pelle

La shopping bag di Tiffany & Co. diventa una borsa in pelle chic da sfoggiare

Zangrillo affermazioni

Alberto Zangrillo si scusa per le sue affermazioni: “Ho sbagliato nei toni, ma nessuno mi ha contraddetto”