in ,

Crisanti torna alla carica: «Dobbiamo riaprire ora! Il Green pass è una scelta politica e non sanitaria»

Crisanti contro Green pass

Care amiche e amici di SegretoDonna, mentre l’Italia cade a pezzi chiedendo disperatamente di ripartire, consapevole di quanto sta accadendo in ogni Stato d’Europa, il governo, dall’altra parte della barricata, insiste con minacce e restrizioni. Nelle ultime settimane, persino gli stessi virologi che fin qui erano stati strenui difensori delle decisioni di Mario Draghi e dei suoi ministri, hanno manifestato le proprie perplessità sulle scelte del governo. Andrea Crisanti, per esempio, nelle ultime ore è tornato alla carica: «Il contagio è calato grazie al vaccino e non alle restrizioni, che sono le stesse di 4 settimane fa». Con queste premesse, il Green pass va letto come «una scelta squisitamente politica e non sanitaria». Crisanti contro Green pass

Nell’intervista di Pietro Senaldi per Libero Quotidiano, Crisanti tuona contro la scelta di continuare con il Green pass frutto «della determinazione del governo di tenere fino in fondo la linea, dello choc iniziale delle bare di Bergamo e del non voler dare la sensazione che tutto sia finito». Il virologo ha sottolineato di non aver paura di eventuali riaperture, perché «ormai la gran parte della popolazione è vaccinata e chi non lo ha fatto non è convincibile. Non penso che un Paese democratico possa marginalizzare il 10% della popolazione. La curva è in discesa e questo è il momento migliore per riaprire, non capisco la prudenza del governo». Crisanti contro Green pass

Secondo Crisanti, non è comunque ancora possibile affermare con certezza che l’emergenza sia alle spalle: «Quello che si può dire, però, è che con i vaccini e la diffusione del virus controllata abbiamo raggiunto l’immunità di gregge. Però non si sa quanto durerà. Certo, la cosa ottimale sarebbe trovare un vaccino che offra una copertura definitiva, come per le altre malattie infettive». E quindi quarta dose per tutti? «No, ma le persone anziane e i fragili potrebbero doverla fare».

Sulle restrizioni e l’obbligo vaccinale per gli over 50 Crisanti ha ulteriormente ribadito che «non hanno senso oggi che il virus sta diventando endemico. Meglio riaprire ora che tra sei mesi, perché così si favorisce il processo che porta il virus ha diventare endemico. Può sembrare un paradosso, ma se tu chiudi fino ad arrivare a contagi zero, poi quando riapri riesplode la pandemia, perché il Covid non è circolato e la popolazione non si è immunizzata abbastanza. Un po’ quello che è successo nell’estate di due anni fa». Crisanti contro Green pass

Scritto da firedream79

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

-9 points
Upvote Downvote
green pass speranza

Speranza gela gli italiani: «Teniamo green pass e mascherine e quarta dose per tutti dopo l’estate»

malore improvviso

Malore improvviso fatale, ciclista muore in strada a Stevenà. Inutili i tentativi di rianimarlo