in ,

CuteCute

Come riconoscere una borsa Louis Vuitton originale da una falsa? 6 trucchetti utili!

Qualcuno dice che ormai le borse di Louis Vuitton siano inflazionate. Non credetegli. Quelle false forse, quelle che si comprano di nascosto sotto i portici dall’ambulante o su internet a 20 euro. Quelle forse saranno inflazionate. Ma una Louis Vuitton originale non passa mai di moda, e la qualità della lavorazione consente di avere una borsa che ci resterà a fianco per molto tempo. Visto il prezzo, un investimento. Già, ma come si fa a capire se stiamo acquistando davvero una borsa Louis Vuitton originale o se è contraffatta? La bag che ci passa la zia “perché non la usa più” o che sfoggia la sciura del piano di sotto sarà originale? E soprattutto, è possibile capirlo davvero? Come riconoscere Louis Vuitton

Come riconoscere Louis Vuitton

Ecco come distinguere una borsa Louis Vuitton originale da una fake? Come riconoscere Louis Vuitton

Se comprate la borsa in negozio il sospetto non vi dovrebbe nemmeno passare per la testa, ma spesso, purtroppo, anche i falsi arrivano sul normale circuito di vendita, soprattutto quando parliamo delle borse più desiderate e copiate di sempre.

Le borse di Louis Vuitton sono un classico intramontabile che non accenna a perdere appeal col passare degli anni. In particolare, le versioni più imitate sono quelle in tela Monogram, che continuano a essere l’oggetto del desiderio di molte donne.

Come riconoscere Louis Vuitton

Scopriamo insieme come non farsi truffare e come si distingue una borsa Louis Vuitton vera da una borsa Louis Vuitton falsa. Ecco 6 dettagli da osservare attentamente quando andate a comprare una Louis. Come riconoscere Louis Vuitton

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”43″]

Le parti in pelle

Controllate con cura le parti rigide di pelle, i manici e le rifiniture, realizzati in pelle di vacchetta in un beige chiarissimo con bordi rossi e cuciture gialle: tra le caratteristiche di questo pellame c’è infatti il fatto di scurirsi con l’utilizzo. Impossibile quindi che una borsa con manici già scuri sia nuova.

Le cuciture

Controllate bene anche le cuciture: tutte le rifiniture delle borse Louis Vuitton sono fatte a mano. Se non sono lineari, vuole dire che sono state fatte a macchina o da mani non esperte e quindi non sono originali!

Il modello

Prima di acquistare una borsa Louis Vuitton controllate bene se il modello, soprattutto se vi sembra eccentrico, fa parte di qualche collezione del brand: modelli troppo stravaganti o non in linea con il dna del gruppo di moda francese dovrebbero farvi storcere il naso!

Il logo

Il logo LV non risulta mai tagliato, soprattutto mai in modo casuale. E’ sempre proposto nella sua interezza. Non è mai separato o tagliato da inserti o cuciture, e da un lato è rovesciato, essendo la borsa realizzata in un pezzo unico in canvas. Le parti metallizzate sono in ottone dorato, così come il lucchetto, e risultano quindi abbastanza pesanti al tatto. Inoltre le borchie sono avvitate, non incollate.

La simmetria

Le borse Louis Vuitton originali sono perfettamente simmetriche: provate a piegarle e controllate che i simboli coincidano da tutti e due i lati (anche sui manici!) e che le due parti siano esattamente uguali.

L’etichetta

All’interno di una borse autentica troverete sempre un’etichetta in pelle con scritta la provenienza: “Made in France”, e sulla fodera interna, che deve aderire perfettamente alla borsa, è inserito un codice alfanumerico di autenticità.

[ad id=”43″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

Come riconoscere Louis Vuitton

Care amiche imparate a distinguere, chi sa distinguere una Louis originale da una falsa, sa anche distinguere un uomo da un “ominicchio”!

Buono shopping! 🛒🛍

Per saperne di più continuate a seguirci su Segretodonna

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Vanessa Emmanuele

Scritto da Vanessa Emmanuele

whatsapp aggiornamento catene

Whatsapp torna a stupirci con due novità mai viste prima

E’ nato “baby raviolo”: dall’America con furore ecco Leone!