in ,

Finalmente dopo 30 anni i cittadini rappresentati dal Codacons risarciti per la corruzione nel mondo dei farmaci e delle case farmaceutiche 

A distanza di 30 anni i cittadini italiani ottengono un risarcimento per la corruzione feroce ai danni della salute volta a favorire la vendita di farmaci e gli interessi delle multinazionali farmaceutiche. cittadini risarciti corruzione

Il Codacons ricorda oggi la sentenza della Corte di Cassazione del 2001, che ha confermato la condanna per l’ex ministro della Sanità Francesco De Lorenzo nell’ambito del processo su un consistente giro di tangenti pagate dagli industriali farmaceutici. Circa 9 miliardi vecchie lire di tangenti che, secondo la Procura, le aziende farmaceutiche versarono fra l’89 e il ’92 per ottenere vantaggi nella revisione dei prezzi dei loro prodotti.

Elenco delle case farmaceutiche coinvolte nel mega processo cittadini risarciti corruzione

Una vicenda che coinvolse una serie di note società dei farmaci come Sigma Tau, Pili Industria Chimica, Bristol Mayers Squibb, Boheringer Mannheim, Sandoz, Roche, Bayer, Knoll, Glaxo, Mydy, Dompè, Meranini, Angelini, Fidia, Formenti.

I cittadini rappresentati dal Codacons, associazione costituitasi parte civile nel processo, hanno ottenuto dal Tribunale di Napoli un risarcimento per complessivi 8,2 milioni di vecchie lire in relazione ai reati oggetto di procedimento.

La sentenza del Tribunale di appello di Napoli confermata in cassazione che ha consentito oggi di risarcire i cittadini

Il Codacons pubblica oggi integralmente la sentenza del Tribunale di Napoli contenente il lungo elenco di aziende farmaceutiche coinvolte nel processo e le somme dalle stesse pagate all’ex Ministro De Lorenzo per ottenere indebiti vantaggi economici.

Scritto da Gaetano Siscaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

comitati maxi rincari 

In Sicilia istituiti i comitati vittime contro maxi-rincari di luce e gas promossi da Codacons e Tanasi Consumers

ganese morto

Assare Seare, si accascia improvvisamente a terra e muore, tragedia in campo: aveva 36 anni