in ,

Catania: CONSAAMBIENTE chiede maggiori controlli sulla provenienza della merce nei mercati a km 0

Catania CONSAAMBIENTE chiede maggiori controlli

L’associazione a tutela dei consumatori chiede l’intervento dei Nas e controlli serrati

Catania CONSAAMBIENTE chiede maggiori controlliI mercati dei produttori agricoli a  km 0  che si svolgono a Catania e nella provincia finiscono al centro delle attenzioni dell’Associazione dei Consumatori CONSAAMBIENTE (Associazione Difesa Consumatori, Animali e Ambiente).

Pronti a denunciare i venditori per frode in commercio

L’elevata quantità e la diversità  della merce che alcuni agricoltori detengono per la vendita, denuncia Consaambiente, desta, infatti, più di qualche perplessità sull’effettiva provenienza dei prodotti, che dovrebbero essere tipicamente caratterizzati dalla genuinità e prossimità dei prodotti con la compravendita diretta “dal produttore al consumatore” .

I consumatori, prosegue Consaambiente, invece, rischiano seriamente di essere frodati, credendo di acquistare merce a km.0 PRODOTTA DALLO STESSO VENDITORE mentre  invece proviene da altri e  da chissà dove. Per questo, conclude Consaambiente, chiediamo alle  forze dell’ordine e all’ ASP controlli serrati nei mercati degli agricoltori  e l’intervento dei Nas a garanzia dei consumatori e del buon nome del mercato stesso.

Se lo strano fenomeno dovesse perdurare, non esiteremo a documentare quanto avviene settimanalmente nei mercatI, a far analizzare la merce e denunciare i responsabili per frode in commercio alla Procura della Repubblica di Catania.

Cosa ne pensi? Seguiteci su SegretoDonna.com

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Querela Codacons Sicilia contro Fedez

La querela del Codacons Sicilia contro Fedez: la Procura di Milano aveva chiesto l’ archiviazione sulla base di errate informazioni fornite dal rapper

Manovra aumenta revisione auto

Manovra: aumenta di 10 euro revisione auto. Codacons: automobilisti usati come bancomat