novembre 15, 2018

Camomilla, che passione! Come stare bene grazie a questa pianta

camomillaL’utilizzo di camomilla è una buona scelta per molti, in quanto fornisce molti benefici medicinali ed è un vero e proprio trattamento di bellezza. Dalla famiglia delle Asteraceae deriva una delle piante più diffuse e utilizzate a scopo medicamentoso, particolarmente nota come rimedio molto efficace contro l’insonnia e come calmante naturale.

Questa pianta è utilizzata in terapia per le sue proprietà antinfiammatorie e antispastiche sulla muscolatura liscia del tubo digerente; è quindi indicata in caso di gastriti, enteriti, coliti, esofagiti ed ulcera peptica.

Trova impiego anche come blando sedativo; inoltre, le si ascrivono proprietà cicatrizzanti, battericide ed antimicotiche.

 

La storia della camomilla

Il suo profumo simile a quello della mela ne ha ispirato l’origine etimologica che deriva dalle parole greche chamai(‘del terreno’) e melon (‘mela’). La radice latina, invece, è matrix (‘utero’) per via dell’azione calmante che notoriamente la camomilla svolge sui dolori mestruali.

camomilla-fioriCostituenti chimici

  • Olio essenziale (alfabisabololo e i suoi ossidi, camazulene, guaiazulene, cerulene, farnesene);
  • Flavonoidi (apigenina, isoramnetina, quercetina, luteolina);
  • Mucillagini;
  • Cumarine (erniarina, umbrelliferone);
  • Amine;
  • Polisaccaridi;
  • Vitamine B1 e C;
  • Lattoni sesquiterpenici (matricina, matricarina).

Modalità d’uso

USO INTERNO
Infuso1 cucchiaio raso fiori di camomilla, 1 tazza d’acqua 
tisana camomilla

Versare la camomilla nell’acqua bollente e spegnere il fuoco. Coprire e lasciare in infusione per 5 min (un consiglio: non lasciare macerare troppo i fiori per evitare che il decotto o la tisana assuma un sapore leggermente astringente). Filtrare l’infuso e berlo in caso di tensione nervosa, cattiva digestione e crampi

La camomilla è usata anche molto in cosmesi naturale. Ecco, ad esempio, come effettuare la pulizia del viso con la camomilla.

 

USO ESTERNO

Impacchi: con compresse di garza sterile imbevute di infuso, sono ottime per gli occhi stanchi, rossi, o in presenza di congiuntivite, per purificare la pelle e per cicatrizzare le ferite.
Pulizia viso: In questo caso, vedremo come utilizzare le sue note proprietà detergenti, emollienti e idratanti

1. Detergente alla camomilla 

Per realizzare questo preparato si può utilizzare anche la camomilla in bustina o i capolini, poi occorre procurarsi:

  • 4 cucchiai di fiori essiccati di camomilla oppure 2 bustine
  • 1 cucchiaio di farina di mais
  • 1 tazza d’acqua

Preparazione. Portate a ebollizione l’acqua e versatela in una tazza con ai fiori o le bustine di camomilla e lasciate in infusione per 10 minuti. Togliete la camomilla e fate raffreddare. Prelevate mezza tazza d’infuso e aggiungetevi la farina setacciata, mescolando fino a che non si raggiunge la consistenza di un impasto. A questo punto il detergente è pronto, per utilizzarlo è sufficiente prelevarne un po’ e applicarlo sul viso massaggiando, è opportuno evitare la zona del contorno occhi. Il detergente si elimina con acqua tiepida.

2. Tonico alla camomilla e arancia

Per realizzare questo tonico occorrono:

  • 2 cucchiai di vodka
  • 4 gocce di olio essenziale di camomilla
  • 4 gocce di olio essenziale di arancia
  • 4 gocce di olio essenziale di neroli
  • 1,5 tazze di acqua di rose
  • 4 cucchiai di amamelide

Preparazione. Versate in un contenitore spray da almeno 700 ml la vodka e aggiungete tutti gli olii essenziali. Agitate bene, poi aggiungete l’acqua di amamelide e quella di rose, agitate ancora per bene. Lasciate riposare in frigorifero per 48 prima di usare questo tonico. Si applica direttamente sulla pelle del viso asciutta e si lascia assorbire.

 

Spero che questo nuovo articolo sia stato di vostro gradimento. Continuate a seguirci qui su SegretoDonna.

J.B.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi