in ,

Bugie bambini: perché le dicono!

bugie bambini

Bugie bambini: perché le dicono!

Bugie: i primi a raccontarle sono gli adulti e non i bambini.

Generalmente per proteggerli da cose dolorose, altre volte per superficialità. Altre per abitudine o ancora perché pensano non capirebbero. Perché spesso è più facile non dire la verità.

Nei bambini piccoli, infatti, non esiste ancora una reale intenzione a mentire, come negli adulti. L’intenzione di mentire comincia a partire dai sei-sette anni. Prima dei sei anni, fantasia e realtà si mescolano tra di loro, nel bambino prevale un pensiero magico. A volte le storie che raccontano sono frutto della loro immaginazione: spesso segno di intelligenza e ricerca di autonomia.

I bambini hanno bisogno di verità! Bisogna essere sempre sinceri con loro, in modo particolare sulle questioni che li riguardano.

I genitori devono imparare la differenza tra riservatezza e verità. Infatti i genitori non devono raccontare ai figli dei loro problemi o difficoltà, utilizzandoli (con la scusa della sincerità) come un appoggio emotivo. E’ un compito troppo oneroso e gravoso per un bambino, che dovrebbe ricevere lui sostegno emotivo.

I bambini riconoscono quando un adulto sta mentendo e generalemente non fanno capire di aver scoperto l’inganno. L’inevitabile conseguenza è che smetteranno di fidarsi. Se l’adulto racconta spesso bugie può nascere nel bambino, oltre che la perdita di fiducia, sospettosità ed incertezza nei confronti dell’ambiente. Imparerà, dall’esempio adulto, a dire a sua volte bugie.

[ad id=”43″]

 bugie bambini

Bugie bambini: tutti le dicono!

Perché i bambini dicono le bugie?

Nella maggior parte dei casi per ottenere dei vantaggi, che teme di perdere. Ad esempio: “Se non lavi le mani non avrai la tua fetta di torta”, risposta “le ho già lavate!”. Altre volte per evitare una punizione per aver disobbedito.

Più spesso il bambino mente per paura di perdere l’affetto o la stima delle persone care: per corrispondere alle loro aspettative.

Quindi i bambini di solito mentono quando sentono di non poter rispondere alle aspettative altrui o quando per ottenere un vantaggio devono stare a regole o condizioni considerate troppo severe.

E’ importante capire perché un bambino racconta bugie. Non sempre il bambino dice bugie per proteggere se stesso od ottenere un vantaggio o evitare una punizione. A volte mente per proteggere qualcuno (genitore, amico), per evitare di farli soffrire. Generalmente quando l’adulto è vissuto come non in grado di far fronte alla verità: ritenuto fragile, non in grado di far fronte ai contenuti dolorosi.

Infine ci sono i bambini compiacenti, che dicono bugie per cercare di fare contenti gli altri. Dicendo ad esempio che quella torta è buona anche se la trovano disgustosa. Questo porta il bambino a costruire rapporti falsi e ad essere infelice: non può esprimere liberamente i suoi pensieri e sentimenti.

In ogni caso, in alcuni momenti per il bambino mentire è necessario. Ha necessità di sperimentare che nessuno può leggere i suoi pensieri, che il non detto gli altri non possono conoscerlo. E’ un ulteriore modo per separarsi dagli altri: per costruire la propria individualità. A volte mentire è un modo per raggiungere la propria indipendenza dal genitore.

[ad id=”43″]

Conclusioni

Le bugie nascono quindi da mancanza di fiducia nelle proprie capacità, per evitare conseguenze legate alla verità, o per sfiducia nell’altro considerato debole. E’ comunque indispensabile pretendere che i figli dicano la verità e siano onesti: trasmettere l’importanza della sincerità. Le bugie vanno sanzionate e trattate come qualcosa di negativo. Bisogna comunque capire il significato delle bugie ed il contesto in cui vengono dette per aiutarli a trovare vie diverse che proteggano la propria individualità ed il rapporto con gli altri.

Impariamo ad ascoltare le bugie dei nostri figli, vi potremo leggere pensieri e desideri nascosti.

Cosa ne pensi?

Laura Messina

Scritto da Laura Messina

Psicologa-Psicoterapeuta Analitico Transazionale

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Golden Globe 2017: i vincitori

Golden Globe 2017: i vincitori

rimedi post sbronza

Malessere post sbronza? No grazie!