in ,

Peekaboo o moda degendered?

borse iconiche fendi

Carissime amiche di SegretoDonna, la vostra Julietta vuole raccontarvi qualche curiosità su una delle IT bag per eccellenza di cui si è tanto discusso in questo periodo. borse iconiche Fendi

Come sappiamo, una IT bag non è solo una borsa lussuosa ma anche una creazione capace di raccontare una storia e soprattutto in grado di esprimere il nostro lifestyle.

Peekaboo di Fendi borse iconiche Fendi

Una piccola curiosità sul suo nome è che Peekaboo è il corrispettivo inglese del nostro gioco del cucù, quando ai bambini piccoli si nasconde il viso con le nostre mani dicendo: ”peekaboo”.

Ispirandosi a questo gioco popolare la borsa iconica, vuole affermare ancora una volta lo spirito giocoso e irriverente del brand.

Il nome infatti deriva dall’effetto vedo non vedo dei suoi scomparti, uno pubblico dove si può sbirciare, e uno invece segreto.

Idealizzazione del progetto

La Peekaboo nasce in un momento in cui la moda voleva ostentare il suo essere. Esistevano borse di ogni tipo ed era diventata quasi un’ossessione averle.
Silvia Venturini Fendi, direttore creativo della Maison romana, voleva tornare alla classicità, ai modelli di una volta, dando però un tocco di contemporaneo.

La Peekaboo viene creata da un concetto di lusso segreto, bisbigliato e sul contrasto dei materiali che spesso sono più preziosi all’interno che all’esterno. borse iconiche Fendi
Nel 2008 nasce quindi la Peekaboo dall’esigenza di creare un modello essenziale ma con un dettaglio inaspettato. borse iconiche Fendi

Una It bag per ogni It girl

Sono molte le star che negli anni sono state avvistate con una borsa di così tanta importanza, come ad esempio: Hailey Baldwin, Priyanka Chopra, Irina Shayk, Blake Lively, Olivia Palermo, Chiara Ferragni e Meghan Markle.

Amata dalle donne di tutto il mondo, la borsa Peekaboo è espressione di eleganza e attitudine: è una borsa potente, preziosa e sorprendentemente versatile.
L’idea era quella di mostrare che non serve indossare granché e ostentare la moda. Bastano le cose essenziali, ma soprattutto le icone.

No gender Peekaboo

Le borse di Fendi sono sempre state sorprendentemente creative e con la capacità di reinventarsi. Sono infatti capaci di trovare nuove strade e percorrere altri sentieri con loro immaginazione.

Con la Peekaboo era stato creato un design iniziale adatto alle donne, ma non solo. Infatti, negli anni è diventata unisex.

Divenuta in breve tempo un pezzo da collezione, è stata realizzata in diverse dimensioni. Esiste infatti la Peekaboo large, regular, mini e infine micro.

Inoltre, ci sono svariati materiali e combinazioni di colori quasi illimitate: ne esistono in materiali esotici, in montone, in pelle colorata, nella versione Selleria, in nappa, con bordi intrecciati o meno.

 

Io le vorrei tutte ragazze e voi? Cosa ne pensate dell’acquisto di un gioiello di questo tipo? Perché parliamoci chiaro, avere una borsa simile è un vero e proprio investimento che con il tempo sono certa non ci deluderà.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Julietta Lozano

Scritto da Julietta Lozano

Prezzi Istat inflazione Gennaio

Prezzi: Istat, inflazione a Gennaio torna positiva, +0,2%

must have stagione

I tre capi MUST HAVE da avere assolutamente nell’armadio