in , , ,

BOOM Studios: accordo biennale con Netflix

Boom Studios Netflix accordo

Recentemente BOOM! Studios ha annunciato di aver firmato con Netflix un accordo di due anni che prevede la realizzazione di film e serie animate basati sui propri fumetti. L’accordo verrà formalizzato a partire da gennaio 2021, ovvero quando scadrà il precedente accordo con 20th Century Fox Il vice presidente di Netflix Brian Wright ha dichiarato: Boom Studios Netflix accordo

“I personaggi di BOOM! Studios sono innatamente unici, sono colorati, diversi e variegati e le loro storie hanno il potere di accendere qualcosa in ognuno di noi. Non vediamo l’ora di portare queste storie dalle pagine allo schermo e ai fan in ogni angolo del mondo”.

Il co-fondatore di BOOM! Studios Ross Richie ha invece dichiarato:

“Produciamo oltre 20 nuove serie originali all’anno e siamo entusiasti di collaborare con un colosso dello streaming prolifico tanto quanto noi. L’esclusivo modello di partnership di BOOM! che controlla i diritti dei media sulla nostra biblioteca di titoli avvantaggia gli autori, mettendoli sul medesimo di registi, sceneggiatori e produttori di alto livello. Siamo entusiasti di continuare la nostra esperienza di trasposizione della nostra intera libreria di opere con il miglior talento televisivo del settore e ora con il leader indiscusso della nuova era dello streaming”.

La Boom!Studios è una casa editrice di fumetti statunitense fondata da Ross Richie nel giugno 2005. Tra le opere più importanti troviamo titoli più noti ricordiamo Lumberjanes, Once & FutureSomething is Killing the Children Mouse Guard.

E voi cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra con un commento qua sotto e continuate a seguirci su Segreto Donna! Boom Studios Netflix accordo

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Paolo Saccuzzo

Scritto da Paolo Saccuzzo

original cartoon

Think2Love il corto animato tutto italiano ai tempi del CoronaVirus

Mascherine firmate

CoronaVirus: inizia la moda delle mascherine firmate