in ,

Barbara Bertagni influencer e fashion blogger: “Sono nata due volte, il mio blog mi ha fatta rinascere”

Barbara Bertagni

Barbara Bertagni afferma sempre di essere nata due volte: la prima quando è nata, la seconda quando ha dato vita al suo blog ladybb.it. Con il passare degli anni ha capito che la sua laurea e il suo lavoro non la rendevano soddisfatta, così ha cambiato rotta perchè non è mai troppo tardi per dare una svolta alla propria vita.Barbara Bertagni

Dopo la creazione del blog, quasi per scherzo, si è lanciata nel mondo di Instagram e delle influencer. Forse, al giorno d’oggi, un campo già abbastanza saturo e pieno di concorrenza, nel quale è difficile emergere. Ma la sua semplicità, la sua spontaneità e il suo essere “vera” sono riuscita a farla emergere e ad ottenere un posto tra le “piccole” influencer e fashion blogger italiane.

Noi di SegretoDonna abbiamo fatto due chiacchiere con Barbara per conoscerla meglio, sapere qualcosa in più sul suo blog e sulla sua attività da influencer.

Barbara Bertagni

Ciao Barbara, parlaci un po’ di teBarbara Bertagni

Non so da dove partire. Sono una ragazzina di quasi 49 anni con alle spalle una laurea in Economia e Commercio ed un lavoro legato alla laurea. In buona sostanza, un passato che non ha nulla a che vedere con la mia vita attuale. Infatti, 4 anni fa ho detto BASTA e mi sono reinventata professionalmente, ma soprattutto come donna.

Nel 2016 hai aperto il tuo blog ladybb.it , com’è nata l’idea e cosa ti ha spinto a farlo?

Esatto, il 2016 è stato un anno di svolta. Mi sentivo oppressa e stavo molto male. Dopo un lungo e doloroso percorso interiore ho capito che avevo bisogno di vivermi ed il lavoro che svolgevo non me lo permetteva. Mi sentivo come imbrigliata e percepivo la vitale necessità di svolgere un’attività che mi consentisse di esprimermi e nel contempo di dare. Quindi l’idea è nata per dare un nuovo senso alla mia vita, spinta dal desiderio di mettermi in gioco in prima persona. Una sfida con me stessa.

Barbara BertagniDa dove nasce il nome che hai scelto per il tuo blog?

Il nome l’ho creato sfruttando le iniziali del mio nome. Volevo un blog con un nome breve, semplice, orecchiabile ed internazionale e così dall’oggi al domani è nato ladybb.

Quali argomenti tratti nel tuo blog?

Tratto argomenti che mi appassionano da sempre: moda e cosmesi. Da sempre infatti amo la moda, borse e scarpe in maniera pressoché maniacale, ed amo riordinare e catalogare i miei capi di abbigliamento. Il c.d. cambio armadi, per molte donne una mera incombenza, per me è un piacevole “ripasso” dei miei abiti. Al make-up mi sono approcciata un pò tardi rispetto agli standard attuali, ma da quando ho iniziato, verso i 16 anni, è diventata un vera passione.Barbara Bertagni

Ti occupi tu personalmente della stesura degli articoli?

Sì, sono fondatrice ed anche editor dei miei articoli. Il mio blog è la mia creatura.

Barbara BertagniDopo il blog è arrivato il mondo dei social, in particolar modo Instagram. Come ti sei approcciata a questo social allora per te sconosciuto?

Sì, in effetti l’apertura del mio account Instagram è avvenuta successivamente all’apertura del blog. Instagram era veramente un “mostro” sconosciuto, ma se volevo proseguire con l’attività di blogging non avevo scelta, in quanto le aziende erano e sono maggiormente interessate a questo social network piuttosto che al blog. E così mi sono nuovamente rimboccata le maniche ed ho iniziato a “studiarlo”. Ora il mio lavoro su Instagram riesco a svolgerlo con maggiore facilità, anche se mi devo mantenere costantemente aggiornata.

Come hai scoperto l’attività di influencer?

Ti confesso che l’ho scoperta per puro caso. Dovrei vergognarmi, ma è la verità. Ricordo che era un sabato pomeriggio di qualche anno fa e chiacchierando con un’amica, lei se ne esce con il nome Chiara Ferragni. Giuro che non sapevo chi fosse. Quindi la mia amica, sbalordita, mi parla di questa Ferragni. Se oggi sono una Influencer è grazie alla mia amica.

Che genere di immagini ti piace condividere sui social?

Condivido solo immagini che mi ritraggono. A differenza di altre colleghe, ho deciso di seguire fin da subito questa strada. Non mi è mai piaciuta l’idea di condividere still life di prodotti, sicuramente più veloce e meno oneroso, ma le cose semplici non mi sono mai piaciute.

Barbara BertagniDietro ad un post su Instagram quanto lavoro c’è?

Domanda interessante! Dietro ad un post c’è molto lavoro. Come ti dicevo, mantenermi aggiornata è il primo step e richiede tempo. Oltre a questo, mi dedico alla valutazione dei dati statistici del mio account. Ad esempio, orari e giorni in cui pubblicare in funzione del feedback dei miei follower.

Poi, passo al prodotto da promozionare ed in funzione del prodotto studio la tipologia di scatto ed il relativo copy. Quest’ultimo comprende anche l’inserimento di specifici hashtag che devono essere pertinenti con l’oggetto del post. E molto altro, ad esempio, il riscontro ed i commenti di chi mi segue.

Gestisci tu il tuo profilo o hai qualcuno che ti aiuta, ti scatti le foto e le editi?

Sì gestisco personalmente il mio profilo in totale autonomia. Non mi aiuta nessuno, nemmeno per gli scatti ed i testi. All’inizio per gli scatti mi avvalevo di un fotografo, ma con il passare del tempo ho dovuto prendere un’altra strada. Era diventato impossibile conciliare i reciproci impegni. Quindi, rimboccandomi nuovamente le maniche, ho imparato a farmi autoscatti e ad editarli. Ammetto che la collaborazione con un fotografo rendeva più divertente questa parte della mia attività, ma purtroppo le mie esigenze sono diventate sempre maggiori in termini di frequenza e non ho avuto altra scelta.

Come hai iniziato su Instagram e come sono arrivate le prime collaborazioni con le aziende?

Inizialmente condividevo i miei look personali, come pure i prodotti cosmetici che utilizzavo nella mia quotidianità. Poi, con il passare del tempo, le aziende hanno iniziato a contattarmi per propormi delle collaborazioni.

Barbara BertagniAccetti tutto o sei selettiva con la scelta delle aziende che ti propongono una collaborazione?

Ritengo di essere sufficientemente selettiva, infatti è maggiore il numero delle richieste di collaborazione che non accetto. Prima di accettare una collaborazione visiono il sito web e l’account Instagram del brand, al fine di comprendere la mission dell’azienda e le caratteristiche del prodotto.

Inoltre, valuto se il prodotto è in linea con il mio profilo e se può essere di interesse per i miei follower.

Provi sempre i prodotti che ti mandano prima di consigliarli ai tuoi follower?

Assolutamente sì. Sempre! Non me la sento di consigliare ciò che non conosco e che non ho provato prima personalmente.

A proposito, che genere di rapporto hai con chi ti segue?

Mi sento di dire che è nato un rapporto di amicizia, anche se virtuale e anche se per me la parola amicizia andrebbe utilizzata con parsimonia. Però con molti di loro vi è quasi un appuntamento quotidiano, un momento di reciproca e piacevole condivisione. Ogni giorno infatti rispondo personalmente ai loro commenti ed al loro feedback alle mie storie.

Barbara BertagniDi influencer al mondo ce ne sono tante, cosa ti distingue dalla concorrenza?

Ti rispondo con una frase che mi ha scritto una mia follower: “Ti seguo perchè sei vera”. Un apprezzamento che mi ha riempito il cuore e che non posso dimenticare. Io ci metto l’anima, faccio il possibile affinché la persona virtuale rispecchi quella reale. Non tutti i post che pubblico sono inerenti a collaborazioni.

Mi piace pubblicare anche post personali in cui condivido il mio stato d’animo, la mia opinione su tematiche che mi stanno a cuore ed anche post in cui chiedo il parere di chi mi segue in merito a certe questioni e/o situazioni, come ad esempio ho fatto ogni giorno durante l’attuale emergenza sanitaria. Forse dovrei pubblicare un post in cui chiedo: “Perchè mi segui? Cosa mi distingue dalle colleghe?”.

Se dovessi chiederti il tuo più grande sogno nel cassetto?

Ho una cassettiera stracolma di sogni, ma restando in tema ti rispondo che il mio più grande sogno nel cassetto sarebbe quello di diventare una grande Influencer e se resterà per sempre nel cassetto, nulla e nessuno mi vieta di aprire ogni tanto quel cassetto e di continuare a sognare.

Concludiamo sempre la nostra intervista con una domanda, cosa vuol dire per te essere una donna vera?

Per me una donna vera è colei che non si adatta agli stereotipi, che ha il coraggio di esprimere il proprio pensiero e di pensare liberamente, che lotta ogni giorno per ciò in cui crede e tanto forte da sapere soffrire in silenzio: essere se stessa.

Se vi è piaciuta l’intervista a Barbara andate a dare un occhio al suo blog e alla sua pagina Instagram e continuate a seguirci su SegretoDonna.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Sophi Campailla

Scritto da Sophi Campailla

Scambio giorno notte quarantena

Hai invertito il giorno con la notte? È un effetto del lockdown. Ecco spiegato il fenomeno e come superarlo

dubbi genitori didattica online

Lezioni via Internet? Mamme e maestre dicono “No”